La fusione con Salerno è realtà. Domenica 3 dicembre e presso il Teatro Sociale Aldo Giuffre’ la stragrande maggioranza dei Soci della Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia e Montecorvino Rovella ha infatti approvato il progetto di fusione con la consorella di Salerno.

Un momento sicuramente importante per la Cassa Rurale battipagliese, che dopo la fusione prenderà il nome di “Banca di Credito Cooperativo Campania Centro – Cassa Rurale ed Artigiana Società Cooperativa”, a conferma di quella volontà associativa che mirerà alla cooperazione collettiva senza sminuire il valore delle singole realtà territoriali. A sottolineare l’importanza storica del momento, il Presidente Silvio Petrone, che nell’evidenziare l’attenzione della Cassa Rurale verso il nostro territorio, ha ricordato che la cooperativa di credito battipagliese è oggi l’unica superstite, assieme ad un’altra consorella, tra gli istituti di credito con sede legale nella provincia di Salerno.

Dopo la presentazione degli sviluppi futuri della fusione da parte del vicepresidente Camillo Catarozzo, interessanti interventi da parte di alcuni Soci, che hanno espresso il proprio pensiero ai presenti e alle figure istituzionali della Cooperativa di Credito.

A chiusura dei lavori, fiduciose le parole del Presidente di Federcampana Lucio Alfieri, che ha ricordato l’importanza della Cassa Rurale di Battipaglia per la realtà cooperativa campana ed ha auspicato che i futuri cambiamenti autoriformistici non vadano a modificare quell’attenzione della cooperativa di credito verso la propria realtà locale, valore che ha reso la Cassa Rurale faro e volano per tutte le realtà del territorio di cui è espressione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO